fbpx

Come creare e vendere corsi online: 3. La realizzazione

Come creare e vendere corsi online: 3. La realizzazione

da | Business

Spread the love

Sugli articoli precedenti, pensati per chi vuole scoprire come creare e vendere corsi online, abbiamo visto come trovare l’idea vincente e come progettare e strutturare il corso. Su questo articolo invece entreremo più nel merito della realizzazione di un corso, andando a scoprire strumenti e modalità di “confezionamento” del tuo progetto.

Come creare e vendere corsi online: scegli il formato

Avevamo anticipato che puoi scegliere tra diversi formati per i tuoi corsi: testo, e quindi ebook, slide e presentazioni grafiche, audio e, soprattutto, video, che è sicuramente la modalità più apprezzata, in quanto la più completa e di impatto.

Come creare un ebook, strumenti

Per creare un ebook ti occorrerà un buon programma di scrittura, ad esempio Word della suite di Office. Puoi rendere più accattivante e completo il tuo ebook incorporando anche screen, tabelle, slide e parti grafiche. Per gli screen puoi utilizzare sia il cellulare che il computer, che puoi tagliare (“croppare”) con un qualsiasi programma di editing grafico, anche Paint.

Per le slide e parti grafiche del tuo ebook ti consigliamo un software online di semplice utilizzo e gratuito: Canva. Con Canva hai a disposizione moltissime risorse gratuite e template preimpostati che renderanno le tue grafiche accattivanti e professionali anche se non possiedi competenze specifiche.

Come creare un audio corso

Un buon audio corso dovrebbe durare dalle 2 alle 3 ore, con un numero di tracce da 12 a 15, della durata di circa 10-15 minuti ciascuna.

Puoi registrare le tracce con il tuo smartphone, con il microfono del tuo computer o con una comune cuffietta dotata di microfono, quelle che generalmente vengono fornite quando acquisti uno smartphone. Se scegli questa soluzione fai attenzione a non muovere il microfono e a evitare che questo sfreghi contro abiti o altri elementi, per evitare fruscii o rumori fastidiosi. Cerca anche un angolo silenzioso e lontano da rumori esterni. Per un risultato più professionale puoi acquistare un microfono esterno a pochi euro, anche da Amazon (questo ad esempio costa 10 €).

Per editare i tuoi audio puoi utilizzare Audacity, un software gratuito sia per Mac che per Windows. Con Audacity puoi aggiungere effetti, musica ed esportare i file in diversi formati, oltre l’mp3. Puoi tagliare, inserire pause, regolare alti e bassi.

Come creare un video corso

Andiamo infine alla parte clou dell’articolo: creare un video corso. La durata consigliata, anche qui, è di due, tre ore, da suddividere in diversi video della durata dai 3 ai 10 minuti. I vostri video devono avere una buona risoluzione (almeno in HD o 720p, come la maggior parte degli smartphone permette). Registrate in orizzontale e in 16:9, così che i tuoi video siano ottimizzati anche per la visualizzazione da smartphone o tablet.

I formati migliori sono .mp4, .avi e .mov; cerca di non superare il peso di 1,0 GB per ciascun video.

Per registrare al meglio i tuoi video puoi utilizzare la webcam del tuo computer, uno smartphone su un treppiedi, oppure una video camera esterna. Per l’audio invece meglio preferire un microfono esterno, poiché movimenti e lontananza dal microfono potrebbero far uscire un’audio poco chiaro e pulito.

Assicurati di curare l’ambiente dove registri: niente disordine e ambienti inappropriati. Puoi acquistare uno sfondo su Amazon a qualche decina di euro, oppure trovare un angolo della casa che si possa prestare. Inserisci piante, libri, e fai in modo che non siano visibili alle tue spalle elementi di disturbo. Al limite un lenzuolo bianco ben stirato e senza pieghe andrà benissimo.

Cura anche l’illuminazione: meglio la luce naturale, possibilmente senza la presenza di raggi del sole diretti per evitare ombre sgradevoli. L’ideale sarebbe una grande finestra posta alla tua destra o a sinistra.

L’inquadratura migliore è a mezzo busto, magari seduto alla scrivania o su uno sgabello. Puoi anche stare in piedi, l’importante è che tu ti senta a tuo agio davanti alla telecamera. Fai in modo che la telecamera sia all’altezza degli occhi o poco più in alto. E ricordati di guardare in camera, per renderti coinvolgente e per creare sintonia con chi ti osserva.

Puoi anche decidere di non apparire in video e di registrare lo schermo del computer, magari mentre illustri con l’audio delle slide o navigando sul computer. Per registrare la schermata del computer puoi utilizzare questi programmi:

  • Quicktime (Free)
  • Camstudio (Free)
  • Screencast-O-Matic (Free)
  • Screencastify (Free)
  • Camtasia (Free)
  • ScreenFlow (a pagamento 129$)

Per editare i tuoi video, tagliare e incollare, aggiungere effetti o suoni, correggere luminosità e contrasto, puoi anche qui utilizzare diverse risorse rintracciabili in rete, sia free che a pagamento. Eccone alcune free:

  • Lightworks
  • VideoPad Video Editor
  • Avidemux
  • Shotcut
  • VSDC Free Video Editor
  • Windows Movie Maker
  • iMovie
  • Black Magic

Conclusioni

Adesso conosci gli strumenti per realizzare i tuoi corsi. Come vedi il web, la tecnologia e il mondo digitale offrono sempre una soluzione a – quasi – tutti i nostri problemi. Basta cercare bene e sapere cosa cercare! Sul prossimo articolo vedremo come rendere fruibili i nostri corsi ai nostri potenziali clienti, come mettere su la nostra “scuola”. Stay tuned!

da | Ott 29, 2019

Porta online la tua attività

Business in Cloud è la prima piattaforma italiana che ti aiuta a digitalizzare la tua professione in modo semplice e a gestirla in completa autonomia senza nessuna conoscenza tecnica.

Leggi anche