fbpx

Come fare crescere una startup? 12 modi per guadagnare in breve tempo

Come fare crescere una startup? 12 modi per guadagnare in breve tempo

da | Business

Spread the love

Come fare crescere una startup in breve tempo?

R.L. Adams, scrittore, blogger, imprenditore, software engineer e autore di best-seller spiega come fare crescere una startup, in 12 step, perché portare la tua azienda al livello successivo è un processo da percorrere passo dopo passo. 

Secondo Adams, “Ci sono due cose che ogni imprenditore desidera: più tempo e più soldi. Vogliamo più tempo perché bilanciare ogni genere di carriera con la vita familiare, gli amici e altri interessi diventa molto pesante. Vogliamo più soldi perché possiamo permetterci la pubblicità o pagare i dipendenti o espandere il raggio delle nostre operazioni e tutto il resto. Sì, avere più soldi sarebbe fantastico ma li sprecheremmo se non sappiamo come spenderli o investirli adeguatamente nel marketing o nel far crescere l’azienda.

È difficile trovare il tempo per altro quando cerchi di fare crescere una startup. Devi essere sempre pronto a migliorare i tuoi skill continuando a tenere d’occhio le vendite, a gestire il customer service e tutte le altre faccende che impiegano gran parte del tuo tempo.

“Se ti sembra di non avere mai abbastanza ore a disposizione nel corso della giornata, benvenuto nel club. Se non stai gestendo il tuo tempo in maniera adeguata con un buon sistema di time management, o sei immerso in tante cattive abitudini che sembrano risucchiare tutti i tuoi preziosi momenti, allora i problemi aumentano.”

 

Leggi anche Migliorare una startup: idee, consigli e dritte per crescere

 

È necessario fissare degli obiettivi per scalare adeguatamente e guadagnare di più. Devono essere obiettivi più mirati e devi essere molto motivato nel raggiungerli.

Pianificando, dandoti da fare, puoi mettere in pratica queste strategie suggerite da Adams e scalare con la tua startup. Non è facile, ma puoi farcela e ne vale la pena. Vediamole insieme.

 

Ma prima leggi gli altri utili consigli che abbiamo riservato ai nostri utenti: iscriviti GRATUITAMENTE a Social Academy

 

1. Crea e condividi contenuti sul tuo blog.

Creare un blog è semplice. Ciò che non è semplice è condividere contenuti utili e unici che portino con sé un valore reale e farlo con costanza. Eppure il blogging è uno dei modi migliori per migliorare la tua immagine e creare nel tempo un pubblico organico. Diventando autorevole, finirai per attrarre clienti invece di inseguirli. Se non riesci a fare tutto da solo rivolgiti a dei copywriter freelance o a delle agenzie.

2. Sfrutta la SEO.

Questo punto si ricollega al precedente, perché non basta avere un blog se poi non fai in modo che i tuoi potenziali clienti ti trovino. “La SEO può sembrare una materia complessa e confusa, ma in realtà si basa su pochi principi fondamentali.” Questi principi sono alla base di oltre 200 regole relative all’algoritmo di ricerca di Google. Impara bene la SEO, utilizza le migliori tecniche e rispetta le regole di Google, e ce la farai. Aumenterà la tua visibilità e, in tal modo, aumenteranno le tue vendite. Anche qui, se non hai il tempo per dedicarti a queste pratiche, rivolgiti a dei professionisti. Sarà un investimento ben speso. Leggi: 7 motivi per rivolgersi a un consulente SEO

 

3. Concorsi e promozioni.

Concorsi e promozioni sono uno strumento di marketing molto rapido. La parola “gratis” piace a tutti, e molte persone sono disposte a iscriversi per vincere un premio, ad esempio alla tua newsletter o alla pagina Facebook. Anche delle promozioni valide possono essere efficaci.

 

4. Entra in contatto con gli influencer.

Non è facile diventare un influencer, ma con un piccolo budget puoi far sì che ti aiutino a scalare la tua azienda come testimonial dei tuoi prodotti o servizi. È un modo molto semplice e veloce per raggiungere un pubblico molto vasto, anche se a seconda di chi contatti può non essere economico.

5. Pubblica contenuti su Medium Italia

Medium è un ottimo sito per il content marketing. Offre a chiunque la possibilità di pubblicare contenuti utili a markettizzare online. Attenzione però a non utilizzarlo come fosse spam. Piuttosto, utilizzalo per creare discussioni utili e tutorial legati ai contenuti del tuo sito web. L’obiettivo è di fare marketing per il tuo sito nel modo giusto, non con contenuti di basso valore.

 

6. Crea dei canali sui social media.

I social offrono una delle migliori opportunità per fare crescere una startup, di qualsiasi cosa si occupi. Offre anche una strada per arrivare alle persone in maniera rapida ed efficace. Certo, avere un buon seguito non è facile, ma con un po’ di impegno otterrai di certo alcuni risultati in termini di visibilità e immagine. Anche per questo servizio puoi rivolgerti a un professionista, oppure provandoci da solo se possiedi queste skills: 6 abilità necessarie per diventare social media manager

 

7. Realizza dei tutorial approfonditi su YouTube.

Creare un canale popolare su YouTube non è semplice, ma può rappresentare un enorme vantaggio. Per farlo, devi offrire dei tutorial approfonditi, che aiutino gli utenti a capire un concetto o a risolvere un problema. Qualsiasi sia il tuo settore, dovrai cercare di spiegare a tutti come funziona. Solo così potrai diventare un’autorità nel tuo settore e avrai l’esposizione necessaria ad aumentare le vendite.

 

Scopri altre preziose informazioni riservate ai nostri utenti e rimani aggiornato sul mondo del lavoro 2.0: iscriviti GRATUITAMENTE a Social Academy

 

8. Assumi dei rappresentanti che lavorino su commissione.

Molte aziende non possono permettersi uno staff troppo grande. Si rivolgono perciò a rappresentanti che lavorano su commissione. Questi venditori devono essere formati adeguatamente, non possiamo limitarci ad assumerli e mandarli a cercare clienti. Crea dei video per la formazione e delle guide che spieghino loro il tuo business e i tuoi sistemi, potrai riutilizzare questo materiale quando assumerai dei veri e propri dipendenti.

 

9. Crea un lead magnet e un funnel.

Un buon sales funnel (la strategia che fa convertire i lettori del tuo sito in clienti) è la soluzione ideale per incanalare le vendite dopo aver attratto dei lead. Se riesci a valutare i costi e il lavoro impiegato dovresti riuscire a ottimizzare il processo di vendita aumentando i tuoi introiti.

 

10. Realizza un affiliate program.

Un affiliate program può aumentare significativamente il tuo traffico. Infatti, alcuni dei più grandi marketer online si affidano spesso a operazioni di email marketing, siti, o traffico dai blog. Ma impostare un affiliate program non è semplice, ci sono diversi aspetti da considerare. Se non lo hai mai fatto prima, verifica i siti affiliate più importanti come Link Share, Impact Radius e Commission Junction, riuscirai a realizzare alla svelta il tuo programma.

 

11. Pubblicità AdWords o Facebook.

Il conversion-pixel tracking è un ottimo modo per migliorare il tuo business targettizzando il pubblico giusto. Puoi farlo con un pixel di Facebook, e tracciando gli eventi del carrello sul tuo ecommerce, quali acquisti accantonati e prodotti messi in lista e poi eliminati. Puoi rivolgerti a questi utenti con campagne pubblicitarie, invogliandoli a tornare. Anche con Google AdWords puoi rivolgerti ai potenziali clienti con annunci relativi al contesto o alle ricerche.

 

12. L’email marketing.

L’email marketing è uno degli strumenti di vendita più potenti per ogni azienda che lavori online. Ma non bisogna mandare email a caso, bisogna piuttosto stabilire un vero rapporto con gli utenti iscritti al nostro sito web. Questo rapporto favorisce le vendite e si basa sulla condivisione e sui tentativi di aiutare i propri clienti.

Ti è piaciuto questo articolo? Scopri altre preziose informazioni riservate ai nostri utenti e rimani aggiornato sul mondo del lavoro 2.0: iscriviti GRATUITAMENTE a Social Academy

 

da | Lug 20, 2017

Porta online la tua attività

Business in Cloud è la prima piattaforma italiana che ti aiuta a digitalizzare la tua professione in modo semplice e a gestirla in completa autonomia senza nessuna conoscenza tecnica.

Leggi anche