fbpx

Come fare Storytelling per il tuo infoBusiness: Consigli e tecniche

Come fare Storytelling per il tuo infoBusiness: Consigli e tecniche

da | Apr 27, 2022

Spread the love

Lo Storytelling viene definito come l’arte del raccontare in maniera coinvolgente e creativa chi sei e cosa fai. Attirare l’attenzione di chi naviga il web e atterra sulla homepage del tuo sito e della tua Academy di corsi online è una delle cose più difficili da fare, ma non impossibili.

Per catturare l’attenzione bisogna scrivere dei testi capaci di suscitare una risposta nella mente e nel cuore delle persone. 

In questo articolo ti spiegherò come sfruttare il potere dello Storytelling a tuo vantaggio con consigli e tecniche utili.

La Storia è il Re del tuo infobusiness

Le storie hanno sempre giocato un ruolo chiave nel progresso umano: dai poemi epici di Omero alle memorie di Marco Polo raccontate ne “Il Milione”, dalle commedie storiche di Shakespeare alle molteplici biografie scritte su Steve Jobs. Le storie alterano la percezione della realtà ed esercitano una forte influenza sugli equilibri della società e sul modo di agire e di pensare delle masse.

Le informazioni grezze, i dati e le teorie ci toccano ad un livello intellettuale, ma le storie, i racconti e le narrazioni fanno breccia anche nei cuori più duri e nelle tasche dei più avari. 

Lo storytelling aiuta a veicolare e raccontare la tua unicità, la tua proposta di valore e i vantaggi del tuo infobusiness all’esterno. Una semplice idea non basta, devi saperla raccontare, svilupparla e portarla alla luce. Nulla può battere l’impatto che una storia ben sviluppata può avere sulla mente delle persone.

Secondo te, perché Apple è riuscita a distinguersi e connettersi in maniera così forte con le persone rispetto al suo competitor Samsung? 

Semplicemente per la sua tecnologia? No.

Design eleganti, bellissima esperienza utente e interconnessione di tutti i device marchiati Apple sono solo alcuni dei punti che costituiscono e rafforzano lo storytelling di quest’azienda miliardaria. 

Il tutto è partito da quando Steve Jobs ha costruito una narrazione incentrata sul concetto del “Pensare fuori dagli schemi” per spingere le persone a sentirsi parte di un movimento dove lo status-quo viene rifiutato. 

Raccontare la tua storia in maniera coinvolgente ti consente di condizionare il modo in cui le persone ti percepiscono, di modificare il modo in cui le persone fanno le cose spingendole a rifiutare il loro vecchio modo di pensare per abbracciare quello incanalato nella tua narrazione. 

 

Perché dovresti usare lo storytelling

La tua storia deve toccare le persone ad un livello profondo ed emotivo. Puoi collegarla ad una sensazione di entusiasmo per un cambiamento imminente, o ad una paura che provoca un’azione specifica. Deve portare le persone ad esclamare: “Caspita! Voglio assolutamente quello di cui sta parlando!”.

Raccontare chi sei, com’è nato il tuo business e della direzione in cui sei rivolto è più importante dei fatti e dei numeri, soprattutto quando utilizzi le testimonianze delle persone che hai aiutato lungo la strada.

Immagina di essere un esperto in Analisi dei Dati e la tua mission è aiutare gli imprenditori ad imparare a leggere i dati del loro business con maggiore facilità. Hai anni di esperienza sul campo, ma non sai come comunicare queste tue competenze. Da dove partire?

Devi evangelizzare il problema e raccontare una storia così potente da convincere tutti coloro che non sono esperti di dati ad acquistare il tuo corso e i tuoi servizi. Devi narrare una storia in cui spiegare ai tuoi potenziali clienti che hanno la possibilità di mettere le mani su uno strumento così potente ed intuitivo che li aiuterai ad ottimizzare non solo le entrate, ma anche il loro tempo e la loro vita. 

Qual è l’impatto finale e i risultati collaterali che aiuterai a raggiungere? Concentra la tua storia su questo.

 

Come creare uno storytelling: La struttura perfetta

Potresti avere un’idea straordinaria, una vision brillante che potrebbe cambiare il mondo nei prossimi dieci anni, ma se non sai esprimerla con una storia coinvolgente potrebbe non attirare mai clienti.

Un buon Storytelling si sviluppa in tre fasi: Introduzione, Sviluppo, Conclusione

Scrivere delle pagine di un romanzo, la sceneggiatura di un film, lo script di una pubblicità o la tua storia, cambia poco. Lo schema della narrazione, perlomeno strutturale, resta lo stesso. 

Nel marketing lo storytelling deve seguire le sue regole precise, da coniugare a seconda del messaggio, del canale, del pubblico. Prima di scrivere devi sapere quali sono gli obiettivi che vuoi raggiungere e quale ruolo ha chi narra e chi legge. Quale importanza riveste lo scenario in cui la comunicazione è espressa, e così via.

Ecco come schematizzare brevemente lo storytelling del tuo infobusiness o del tuo Personal Brand: 

Per raccontare una storia che sia avvincente bisogna avere alcuni elementi chiave:

  • Ambientazione: devi descrivere il contesto e lo scenario in cui la tua storia si sviluppa, sia a livello di scenario sia temporale. 
  • Personaggi: Introduci te e l’antagonista (l’evento o situazione che ti ha spinto a diventare quello che sei oggi); 
  • Ostacolo: il conflitto che impedisce alle persone di raggiungere il proprio scopo.
  • Cambiamento: il punto di svolta per cui i tuoi infoprodotti aiuteranno le persone a raggiungere ciò che desiderano. Il cambiamento deve essere sempre positivo. 

Tutto deve essere raccontato attraverso una trama chiara, strutturata e avvincente, in cui si percepisce costantemente la morale.

Nella costruzione dello storytelling del brand bisogna tenere sempre presente l’Unique Selling Proposition (proposta unica di valore) del tuo Brand.

 

Come integrare l’USP con lo Storytelling

Qui devi far uso delle tue abilità da copywriter, oppure puoi anche farti aiutare da BiA, l’Assistente Virtuale Creativa che abbiamo sviluppato ed integrato all’interno di Business in Cloud che può aiutarti a generare testi creativi e originali.

Usa la tua USP nella tua storia come lo strumento o uno degli strumenti di cui ti avvali per avere un impatto positivo sulla vita delle persone. 

Descrivi come il tuo Business e i tuoi Infoprodotti sono differenti

La tua storia deve mettere in evidenza la tua diversità e unicità. Quindi, quali sono le differenze dai tuoi competitor? Quali sono gli aspetti e gli elementi che ti contraddistinguono? Quali di questi susciteranno emozione nel tuo pubblico? Cos’hai di differente che potrebbe conferire al tuo Personal Brand un’identità marcata?

Descrivi come i tuoi corsi, infoprodotti e servizi possono risolvere il problema del tuo target

Spiega non solo cosa offrirai ai tuoi clienti, ma condividi il percorso che bisogna seguire per raggiungere la tua visione. Devi essere in grado di spiegare chiaramente il problema che stai cercando di risolvere prima ancora di presentare la soluzione. 

Descrivi il risultato finale che vuoi raggiungere

Nel caso il tuo business abbia successo, avrà un impatto sul mondo? Come cambieranno le persone che acquisteranno i tuoi prodotti? Che impatto avrà sulla tua community e sulle persone che li circonda? 

 

Stabilisci tono di voce e forma

Al fine di toccare le emozioni delle persone, la tua storia deve rispecchiare il tuo tono di voce e il  modo in cui parla il tuo pubblico di riferimento. Deve essere semplice, diretta, viscerale. 

Inietta la tua storia di personalità. Usare il giusto linguaggio conta. Dovrebbe suonare seria o ragionata? Provocativa? Aggressiva? Giocosa? A te la scelta.

Coinvolgere e appassionare l’utente sono gli obiettivi a cui dovresti puntare, utilizzando anche una forma e uno stile di comunicazione che sia informale, giovanile, sperimentale e che vada fuori dagli schemi, 

Ovviamente, fai attenzione ad evitare scivoloni. Usa un linguaggio semplice e alla portata di tutti, non trascrivere acronimi o sigle senza spiegarli, sii concisi ed evita parole che non aggiungono valore al testo. 

Le più classiche sono costituite dai verbi potenziali: permettere, potere. “L’acquisto del tal prodotto ti permetterà di.. “. No. 

Fai sognare le persone. Falle immaginare cosa potranno fare. Trasportale in un mondo di cambiamenti: “Grazie a questo prodotto farai…”. 

Devi dare certezze, non ipotizzare possibilità. Lo stesso discorso vale anche con avverbi e aggettivi che spesso vengono usati un po’ a casaccio nella comunicazione. Evita di usarli se non apportano un reale contributo al tuo storytelling. Elimina il superfluo e rendi RE la tua storia.  

 

Scrivi la tua storia, rivedila, ripeti.

Fai in modo che la tua storia ti aiuti a trovare i clienti giusti e ad allontanare quelli che non sono realmente interessati a ciò che offri, al tuo business e alla tua mission. Quando scrivi una storia pensa di realizzarla come ad un trailer di un film ricco di momenti di suspance, di variazione di ritmi e di tensione emotiva. 

Descrivi la soluzione che offri in maniera visionaria, ma non scendere nei dettagli delle caratteristiche dei tuoi infoprodotti. Rendila breve, semplice. Usa parole potenti ed evita tecnicismi. Devi inspirare mica far leggere un manuale di ingegneria. Mantieni le frasi brevi. Provoca e gioca con le emozioni. Le persone devono sentire nel profondo di dover aver assolutamente bisogno di quello che hai tra le mani. Dipingi una vision per il futuro. Questa vision darà alle persone un senso di dove stai andando e del perché dovrebbero unirsi a te in questo viaggio.  

Una volta che avrai scritto una bozza della tua storia, non fermarti qui. Leggila più volte, raffina ogni virgola, lasciala riposare qualche giorno e riprendila in mano. Devi sentirla tua. Falla leggere anche ad altri e chiedi un loro feedback. Ascolta i loro consigli e, se necessario, modifica le parti che non suonano bene.

Una volta che avrai una storia che cattura e articola tutto il tuo infobusiness, non cambiarla per nessuna ragione. Cambieresti mai il testo di una canzone che ha vinto un disco d’oro? Ecco, non lo devi fare nemmeno con la tua storia. 

Usala in tutte le comunicazioni, sui social, nelle brochure, nei webinar e durante le interviste. Infondila negli eventi a cui parteciperai.

Ora tocca a te, usa la tua storia per creare un infobusiness di successo.

Sai che puoi utilizzare Business in Cloud e tutti i suoi strumenti per il digital marketing e la formazione online per creare la tua Academy di corsi online, vendere ed erogare servizi e consulenze, fare coaching e trasformare ogni tua competenza e passione in un business profittevole?

Puoi provare gratuitamente la nostra piattaforma e prenotare una Consulenza Gratuita con un nostro Coach che ascolterà il tuo progetto e ti consiglierà come procedere. 

da | Apr 27, 2022

Porta online la tua attività

Business in Cloud è la prima piattaforma italiana che ti aiuta a digitalizzare la tua professione in modo semplice e a gestirla in completa autonomia senza nessuna conoscenza tecnica.

Leggi anche

Scala di Valore: Come crearla per il tuo Infobusiness

Scala di Valore: Come crearla per il tuo Infobusiness

In questo articolo parleremo di Scala di Valore, o per dirla in inglese “Value Ladder”. Ti spiegherò cos’è e come crearla per organizzare al meglio l’offerta del tuo business digitale. Si tratta di un processo che aiuta a stabilire il valore di un’offerta di prodotti...

Come validare la tua idea di corso online: Una guida in 3 fasi

Come validare la tua idea di corso online: Una guida in 3 fasi

Quando si lancia un business online bisogna avere ben chiaro il come e il perché delle attività che andrai a svolgere. Uno dei passi più importanti di tutta l’avventura imprenditoriale è validare la tua idea.  Seppur chi ben comincia è già alla metà dell’opera, le...