fbpx

Analisi Competitor: come costruire una strategia vincente

Analisi Competitor: come costruire una strategia vincente

da | Gen 28, 2022

Spread the love

Un’analisi dei competitor ti aiuta a identificare chi sono i professionisti e le aziende che operano nel tuo stesso segmento di mercato e si rivolgono al tuo stesso pubblico. Studiare la concorrenza ti aiuterà a comprenderne le loro strategie di vendita, di marketing e analizzare il loro prodotto o servizio per proporre qualcosa di diverso, nuovo, unico.

Se non sai da dove partire per strutturare un’analisi dei tuoi competitor che ti aiuti a definire una strategia vincente, questo è l’articolo che cercavi!

Nel dettaglio vedremo insieme:

  • Ricercare i competitor
  • Le analisi da effettuare
  • 6 Strumenti utili

Come analizzare il funnel dei tuoi competitor e costruire il tuo

Prima di addentrarci nello studio del funnel dei competitor, facciamo un passo indietro e partiamo dalle basi. 

I competitor si dividono principalmente in due macro categorie:

  • Competitor diretti: brand e aziende che operano nel tuo stesso mercato, nella tua stessa area geografica si rivolgono allo stesso pubblico e la loro offerta è simile o si sostituisce alla tua;
  • Competitor indiretti: Brand e aziende che operano, a grandi linee, nel tuo stesso mercato, e offrono al tuo stesso target una soluzione diversa e differente risolvendo lo stesso problema.

Ti faccio un esempio banale quanto semplice.

Quali sono secondo te i competitor di Netflix?
C’è Prime Video, Disney+, Infinity, NowTv, Tim Vision, Discovery+, Sky, ma anche il Digitale Terrestre.

Questi sono i competitor Diretti. Parliamo di editori di contenuti di intrattenimento e di piattaforme di streaming, ma anche della TV tradizionale.

I competitor indiretti di Netflix, invece, possono essere ad esempio una pizzeria o il cinema. Questo perché sono attività di intrattenimento e Netflix opera in questo grande mercato dove l’obiettivo è avere la tua attenzione ed intrattenerti il più a lungo possibile.

Ne è prova il suo Slogan: “Netflix and Chill”, che praticamente significa “Resta a casa e rilassati sul divano guardando Netflix”.

Quando cerchi informazioni sulla concorrenza diretta e indiretta cerca anche di identificare i loro clienti tipo. Non sarà facile trovare informazioni del genere, ma puoi ad esempio sbirciare tra le testimonianze presenti su sito e pagine social, oppure guardare interviste dell’azienda rivale, partecipare ad eventi e fiere.

Detto questo, da dove devi partire per analizzare il funnel dei tuoi competitor?

Ricerca i Competitor

Il punto di inizio è ovviamente scontato. Trova ed elenca quali sono le aziende che sono dei potenziali competitor, distinguendoli da diretti e indiretti.

Ovviamente concentrati sui diretti, senza trascurare gli indiretti.

Uno dei tool più semplici quanto efficaci è Google. Utilizza parole chiave relative al tuo mercato, nicchia e prodotti, e studia i siti che ti spuntano dalla ricerca. Segui tutti i percorsi possibili e stila un elenco molto dettagliato dei tuoi competitor diretti. 

Effettua questa ricerca periodicamente per restare aggiornato su nuovi entranti. Preparati sempre ad affrontare minacce che esulano dal tuo controllo.

Le Analisi da effettuare

  • L’analisi SWOT 

Consiste nell’analizzare:

  • Strength: i punti di forza
  • Weaknesses: i punti di debolezza
  • Opportunities: le opportunità 
  • Threats: le minacce

Questa è un’analisi che puoi condurre sia a livello generale sul tuo competitor, evidenziando ad esempio i punti di forza come la sua quota di mercato; sia a livello più specifico, ad esempio realizzandone una sui suoi profili social per comprendere meglio la sua strategia di comunicazione online. 

 

esempio di schema di analisi swot

  • Grafico Cartesiano

Si tratta di un semplice grafico cartesiano su cui inserire sugli assi X e Y diverse variabili, ad esempio:

  • Prezzo basso vs prezzo alto (asse X);
  • Bassa qualità vs alta qualità (asse Y):

oppure

  • Prodotto di nicchia vs largo consumo (asse X);
  • Tradizionale vs Contemporaneo (asse Y).

 

grafico cartesiano per visualizzare concorrenza del mercato fast fashion

  • Analisi Funnel del Competitor

Immergiti nei panni del cliente tipo del tuo competitor, visita il suo negozio fisico (se presente), ogni sezione del suo sito web e/o della sua App, e compi tutte le azioni che puoi.

Visita ogni sezione del sito. Iscriviti alla Newsletter e studia la sua struttura come: cadenza di invio, flusso di nourishing email, copy, e tipologie di offerte. Studia quali sono le sue strategie di marketing e comunicazione e come le usa per portare gli utenti alla conversione.

Controlla le inserzioni attive sui social e se applica strategie di retargeting e di affiliazione.
Da dove proviene il retargeting? Che tipologia di retargeting si tratta? Chi sono gli affiliati? 

Per aiutarti a strutturare un’analisi chiara e ben organizzata ti consigliamo di utilizzare funnelytics.io

Si tratta di uno strumento che ti aiuta a mappare in modo visuale i percorsi e i canali che compongono il Funnel del tuo competitor.

Puoi utilizzarlo gratuitamente, anche se molte delle funzioni sono a pagamento, ma credimi, lo troverai estremamente utile e illuminante. Purtroppo è solo in lingua inglese, ma non è difficile da utilizzare.

Ecco un esempio di una mappa che puoi realizzare con funnelytics.

schema visuale di analisi funnel competitor

6 Strumenti utili per le tua analisi:

  1. Sociograph.io: è uno strumento gratuito che ti permette di fare analisi su Pagine Facebook e Gruppi Facebook, ottenendo grafici e statistiche su performance dei contenuti, utenti più attivi, ecc.
  2. Not Just Analytics: è uno strumento tutto italiano che ti permette di analizzare qualsiasi profilo Instagram e TikTok, e monitorare anche se un profilo compra follow o like.
  3. Social Blade: è una piattaforma professionale e completa che ti permette di analizzare molteplici profili social dei tuoi competitor contemporaneamente come: YouTube, Instagram, Facebook, Twitch. 
  4. Seozoom.it: è uno strumento molto utile che ti permette di analizzare, monitorare, confrontare e potenziare il tuo sito web. Ti aiuta a capire quali sono le parole chiave che le persone utilizzano per cercare ciò che offri, lo stato di salute del tuo sito e come ottimizzarlo per la SEO.
  5. Similarweb: ottieni stime su visite mensili e sul traffico generato da determinate keyword di un sito web. In questo modo, ad esempio, puoi controllare su cosa un competitor si sta concentrando e scoprire altri siti che prima non conoscevi.
  6. Libreria Inserzioni di Facebook: puoi accedere alle inserzioni attive sui canali dei tuoi competitor e studiare la loro struttura, creatività utilizzate e su quali posizionamenti sono presenti.

Conclusioni

Il Funnel è uno degli elementi più importanti della tua strategia di marketing e conoscere quello dei tuoi competitor ti permetterà di avere una chiara idea in cosa sono forti e in cosa peccano in modo da ottenere un vantaggio competitivo.

Se cerchi un approfondimento sul funnel, abbiamo dedicato un intero articolo in cui ti spieghiamo quali sono le fasi del Funnel (TOFU, MOFU e BOFU) e perché sono importanti.

da | Gen 28, 2022

Porta online la tua attività

Business in Cloud è la prima piattaforma italiana che ti aiuta a digitalizzare la tua professione in modo semplice e a gestirla in completa autonomia senza nessuna conoscenza tecnica.

Leggi anche

Scala di Valore: Come crearla per il tuo Infobusiness

Scala di Valore: Come crearla per il tuo Infobusiness

In questo articolo parleremo di Scala di Valore, o per dirla in inglese “Value Ladder”. Ti spiegherò cos’è e come crearla per organizzare al meglio l’offerta del tuo business digitale. Si tratta di un processo che aiuta a stabilire il valore di un’offerta di prodotti...

Come fare Storytelling per il tuo infoBusiness: Consigli e tecniche

Come fare Storytelling per il tuo infoBusiness: Consigli e tecniche

Lo Storytelling viene definito come l’arte del raccontare in maniera coinvolgente e creativa chi sei e cosa fai. Attirare l’attenzione di chi naviga il web e atterra sulla homepage del tuo sito e della tua Academy di corsi online è una delle cose più difficili da...

Come validare la tua idea di corso online: Una guida in 3 fasi

Come validare la tua idea di corso online: Una guida in 3 fasi

Quando si lancia un business online bisogna avere ben chiaro il come e il perché delle attività che andrai a svolgere. Uno dei passi più importanti di tutta l’avventura imprenditoriale è validare la tua idea.  Seppur chi ben comincia è già alla metà dell’opera, le...