fbpx

Come creare e vendere corsi online: 4. Lanciarli sul web

Come creare e vendere corsi online: 4. Lanciarli sul web

da | Business

Spread the love

Dopo che abbiamo creato i nostri video rimane un ultimo ostacolo: trovare il miglior canale per vendere corsi online e renderli fruibili ai nostri clienti.

L’unica risposta è creare un sito che funzioni attraverso un’area membri o iscritti, dove chi viene abilitato dall’amministrazione, dopo aver acquistato i contenuti, possa accedere e visualizzare ciò per cui ha pagato, in questo caso i corsi.

Il sito deve essere gradevole a livello grafico, facilmente navigabile dall’utente (un sito “user friendly”), responsive (ovvero correttamente visualizzabile non solo dal desktop ma anche, e soprattutto, dai dispositivi mobili) e presentare i video al meglio, offrendo magari la possibilità di commenti, così che gli alunni possano interagire con i docenti, e anche dei quiz di auto valutazione che gli allievi potranno eseguire dopo le varie sessioni.

Per creare un sito del genere hai diverse possibilità: rivolgerti a un web master oppure tentare il fai da te. Dovrai imparare a utilizzare WordPress, che è il CMS più utilizzato e diffuso, e riuscire a configurare un template che si presti alle tue esigenze. Sul sito dovrai poi istallare dei plug-in per gestire diversi aspetti del sito, ad esempio la possibilità di inserire un’area membri, oppure per configurare i pagamenti, o ancora per gestire le visite e dati importanti di analisi.

Oppure… c’è una terza possibilità. Ma te la diremo tra un po’. Tu rimani concentrato e non perdere il filo del discorso!

Ma come si portano i clienti sul sito?

Dopo che abbiamo confezionato il nostro bel sito, dobbiamo fare in modo che la gente ci trovi. Per promuoverlo possiamo utilizzare diverse vie: gli annunci su Google (Google AdSense), l’ottimizzazione SEO dei contenuti (leggi di più sull’articolo “SEO copywriting: come scrivere un articolo ottimizzato per i motori di ricerca”) e la divulgazione sui social, anche utilizzando le ADV.

Per chi non ha specifiche competenze in termini di marketing, forse la promozione sui social è la strada migliore: ci sono milioni di utenti su Facebook (ma anche su Instagram), e quindi un numero variabile di possibili clienti. Per intercettare il giusto pubblico possiamo lanciare delle sponsorizzazioni, selezionando un pubblico ristretto di utenti dai profili ben definiti (per saperne di più leggi l’articolo “Facebook ADS: guida per principianti e trucchi per utenti avanzati”).

E come facciamo ad attirare l’attenzione? Offrendo dei contenuti gratis che siano di valore (detti “lead magnet”). Questa strategia ci permetterà di raccogliere contatti: il download in cambio dell’indirizzo email di chi scarica il contenuto. A questo punto si entra nel pieno del marketing, poiché bisogna essere in grado di gestire questo elenco di contatti acquisiti, che dobbiamo far diventare clienti. E come? Attraverso una serie di email automatiche che partiranno con delle cadenze specifiche e studiate ad hoc.

Come trasformare i contatti in clienti

Ok, a questo punto dovremmo avere il nostro sito con i nostri video corsi, e un lead magnet che gira sui social che veicola traffico sul nostro sito web. La gente scarica il contenuto gratis e ci lascia la mail, e pian piano il nostro elenco di contatti aumenta.

Ora dobbiamo aprire un dialogo con quegli utenti, creare una connessione. E il metodo migliore sono le mail. Delle email persuasive, snelle e non noiose, che raccontino in maniera interessante quale sia il nostro prodotto/videocorso e in che modo potrebbe essere loro utile.

Le mail vanno inviate a distanza di diversi giorni l’una dall’altra (non meno di due e non più di sette), per non risultare invadenti ma nemmeno dispersivi. Devono aggirarsi intorno alle 500 parole e non perdersi in giri prolissi che faranno cliccare sul pulsante “cestina”.

Per soddisfare queste esigenze ci sono dei servizi di email automatiche e newsletter che permettono la schedulazione e la profilazione dei contatti. Il più famoso è MailChimp, una piattaforma americana che permette l’automazione delle mail e l’email marketing. Molto completa, ma un po’ complicata da configurare, soprattutto se non hai molte competenze tecniche. E poi è in inglese.

Oppure… Anche qui abbiamo una soluzione. Sempre la stessa di prima. Ancora un attimo di pazienza è arriva.

Offrire un’esperienza soddisfacente a chi sceglie di comprare i nostri video corsi

Ok, ce l’abbiamo fatta: l’email marketing ha prodotto i suoi risultati e la gente sta acquistando i nostri video. Ora dobbiamo offrire loro il miglior servizio possibile, per onorare la fiducia dataci e per favorire un ritorno positivo di feedback, così che le recensioni positive siano un’attrazione per altri potenziali clienti e per favorire il passaparola.

Il nostro lavoro non termina con la vendita: dobbiamo offrire assistenza, supporto, scambio di domande e risposte da parte degli allievi.

Inoltre i pagamenti e le fatturazioni devono avvenire in maniera sicura: per questo dovete istallare il migliore plug-in di pagamenti e fatturazioni elettroniche.

Dovete diventare un punto di riferimento, in modo che quei clienti acquisiti diventino fidelizzati.

E se non ho tutte queste competenze tecniche, né mi voglio affidare a terzi?

Quello che hai appena letto ti avrà mandato in confusione, e lo credo bene. Per fare le cose al meglio occorrono tante competenze e, spesso, anche tanti soldi.

Per non impazzire appresso a tutte queste necessità oggi in America ci sono delle piattaforme all-in-one che permettono la gestione di tutti questi processi, dalla creazione del sito all’email marketing. Difetti? Sono in inglese e un po’ complesse da utilizzare. Le migliori anche piuttosto costosette.

Però ti avevamo promesso una soluzione.

E allora eccola: si chiama Business in Cloud, ed è la prima piattaforma all-in-one completamente in italiano, e con assistenza in italiano, che ti permette di avere in un unico posto tutto quello che ti serve per lanciare la tua attività online. Nello specifico puoi:

  • creare il tuo sito in autonomia e senza competenze tecniche grazie a dei template preimpostati
  • gestire in modo automatico i pagamenti e la fatturazione elettronica, integrando i tuoi account Stripe, PayPal e Fatture in Cloud;
  • offrire ai tuoi clienti o alla tua community un’area di fruizione di videocorsi gratuiti, a pagamento oppure una membership in abbonamento;
  • lanciare campagne, costruire sequenze di email automatiche e gestire il marketing direttamente dalla tua dashboard;
  • monitorare i risultati conseguiti e avere sempre sotto controllo la tua clientela nel modo più automatizzato e semplice possibile.

Ma ti racconteremo meglio tutto nel prossimo articolo!

da | Dic 16, 2019

Porta online la tua attività

Business in Cloud è la prima piattaforma italiana che ti aiuta a digitalizzare la tua professione in modo semplice e a gestirla in completa autonomia senza nessuna conoscenza tecnica.

Leggi anche