fbpx

Community Online: come creare la tua tribù digitale

Community Online: come creare la tua tribù digitale

da | Mag 13, 2022

Spread the love

Sin dagli albori, gli esseri umani hanno sempre organizzato la propria vita e le proprie attività in gruppi più o meno grandi per tramandare conoscenze alle generazioni successive, garantire la sopravvivenza della propria stirpe e stabilire ruoli di dominio sia all’interno del gruppo stesso sia sul territorio di appartenenza.

Oggi la nostra società è cambiata profondamente, ma le dinamiche di come nascono e si creano gruppi di persone restano pressoché identiche.

Questo è particolarmente visibile nel mondo online, dove gli utenti si uniscono in grandi Community per condividere esperienze e scambiare interessi e opinioni su un argomento specifico e su un canale ben definito.

In questo articolo vedremo:

  • Cosa s’intende per Community Online
  • Perché è necessario creare una Community se vuoi lanciare un progetto digitale;
  • Quali sono i canali più adatti alla costruzione di una Community;
  • Le due strategie da utilizzare;
  • Come monetizzare la tua Community;
  • Come creare un’area di Social Learning all’interno di Business in Cloud.

 

Cos’è una Community Online

illustrazione 3d di persona che scrive sulla tastiera del laptop per connettersi in una community digitale

Ogni canale e piattaforma online ha le sue specifiche caratteristiche, con funzionalità e strumenti disparati. Il tuo compito è di individuare quella che fa al caso tuo e che si allinea ai tuoi obiettivi di business. 

Prima di creare una Community Online è importante aver validato la tua idea e condotto una ricerca di mercato preliminare per chiarire qual è la tua nicchia di mercato, chi è il tuo target e quali sono i bisogni reali della tua Buyer Personas. 

Ogni piattaforma digitale che consente la creazione di una community ha un differente grado di targetizzazione degli utenti. 

Ad esempio, se hai deciso di costruire il tuo personal brand su LinkedIn con l’intenzione di costruire lì la tua Community ma il tuo target non usa questo social, significa che stai compiendo una scelta sbagliata.

I social offrono tante modalità per la creazione di una Community online. Facebook permette di creare dei gruppi privati, pubblici e chiusi mettendo a disposizione degli strumenti specifici per la gestione e la moderazione di una community attraverso LIVE, sondaggi, documenti, post, eventi, video e molto altro.

Instagram, invece, è un canale dove le community nascono organicamente e spontaneamente. Su questo social non solo puoi pubblicare post creativi e stimolanti, ma hai anche la possibilità di creare delle stories esclusive utilizzando la lista degli “Amici più stretti”. Le potenzialità di questa funzionalità sono immense. Ad esempio, potresti far accedere a queste stories solo su abbonamento in cui fornire contenuti unici e molto originali che durano soltanto 24 ore.

Siamo solo all’inizio di questo articolo ma come vedi il potere di una Community è davvero immenso ed è legato principalmente al problema che i tuoi utenti condividono e sentono particolarmente vicino. Si crea unione, sostegno ed empatia nel cercare di combattere un “nemico” in comune.

Quindi, il tuo obiettivo è fornire una valida soluzione creando supporto personalizzato e generando interazione tra i membri, che a loro volta contribuiranno a mantenere il gruppo attivo apportando valore aggiunto attraverso contenuti, idee, opinioni e riflessioni stimolanti.

 

Perché creare una Community online

I motivi per cui dovresti iniziare sin da subito a costruire la tua Community online, anche prima ancora di lanciare il tuo progetto online, sono vari. Vediamo insieme quali sono quelli più importanti.

 

Scaldare il pubblico

Cominciare a costruire un pubblico fedele prima ancora di creare un tuo infoprodotto ti consente di scaldare e preparare le persone ad acquistare la soluzione ai loro problemi.

Soprattutto se sei agli inizi del tuo business online, è importantissimo condividere contenuti di estremo valore senza aspettarsi nulla in cambio. Puoi fidelizzare il tuo pubblico attraverso Live e Webinar, dare accesso a materiali formativi che hai accumulato durante la tua esperienza professionale, creare dei mini corsi gratuiti, e così via.

 

Sondare i problemi degli utenti

Avendo individuato il macro-argomento attorno cui costruire il tuo business digitale e definito il tuo target, devi imparare ad ascoltare attivamente i bisogni e le richieste latenti dei membri della tua community. Ciò ti consente di comprendere pienamente quali sono i loro problemi reali. Avrai modo di osservare la situazione da nuove prospettive che potrai utilizzare per migliorare il tuo prodotto o addirittura compiere una virata di rotta se le risposte che riceverai dagli utenti sono molto diverse da quelle che avevi ipotizzato a monte del tuo progetto.

 

Costruire autorità del tuo Personal Brand

Le Community sono un potente mezzo di riprova sociale per mostrare all’esterno che sei una persona seguita e dare prova ai membri del gruppo che sei un esperto del tuo settore e che possono fidarsi di te.

 

Canali Digitali per la creazione di una Community Online

smartphone 3d con emoji e icone di social media

Ci sono due tipologie di canali che puoi utilizzare per creare una Community Online in base al livello di fidelizzazione dei suoi membri e in base alle fasi del funnel di vendita in cui questi si trovano: Community Pubbliche e Community Private.

Le Community Pubbliche sono i semplici social media e blog dove le persone ti iniziano a seguire perché trovano i tuoi contenuti interessanti, ma che spesso si limitano ad osservare, leggervi e a essere poco partecipativi. Leggono i tuoi post, ma non commentano. Guardano le tue stories, ma rispondono. Questo modus operandi non è necessariamente un problema, perché si tratta di utenti silenziosi, ma ugualmente ricettivi e potenzialmente convertibili in clienti paganti. 

Le Community Private, invece, sono gruppi chiusi in cui le persone devono compiere un’azione per entrare. Possono accedere direttamente ad un gruppo facebook rispondendo a delle domande obbligatorie, oppure passare attraverso una pagina di opt-in in cui devono lasciare il proprio indirizzo email. I canali principali adatti a costruire una community privata sono i Gruppi chiusi Facebook e i Canali e/o Gruppi Telegram. 

 

Differenza tra Canale e Gruppo Telegram

Il Canale Telegram è un luogo di comunicazione unilaterale. Gli utenti possono entrare e iscriversi per ricevere le tue comunicazioni, ma loro non possono interagire, rispondere o parlare tra di loro e con te. Quindi, è un canale di comunicazione broadcast, cioè one-to-many (da uno a tanti).

Il Gruppo Telegram è una chat di gruppo in cui tutti i membri possono interagire, commentare e rispondere senza limiti. Ovviamente, è molto importante attuare un’attività di moderazione serrata per evitare l’insorgere di commenti spam o poco educati.

 

Strategie per far crescere la tua Community Online

A seconda dello stadio del Funnel in cui si trovano gli utenti, ci sono due diverse modalità che puoi utilizzare per far crescere la tua community:

  • Creazione di contenuti “esca”: è un’attività particolarmente efficace per quanto riguarda il mondo social. Consiste nel creare dei contenuti “ganci” al fine di attirare l’attenzione dell’utente per poi rimandarlo ad un contenuto magnete (es. ebook, mini corso gratuito) per lead generation:
  • Creazione di un Lead Magnet: è un sistema adatto alla costruzione di gruppi chiusi. Devi far confluire gli utenti al tuo sito web per collezionare i loro contatti con un Lead Magnet (contenuto magnete) e collegarli ad una sequenza di email in cui riceveranno il link e la password per accedere al gruppo.

 

Community e Lancio di Prodotti

Una volta costruita una Community solida, attiva e ricca di contenuti utili, puoi cominciare ad allinearla e ad avvicinarla di più alle tue attività orientate alla conversione, e quindi alla vendita.

Si tratta di comporre insieme tutto quello di cui abbiamo parlato in questo articolo. Il lancio di un tuo prodotto parte dalla fase di notorietà, dove i canali su cui iniziare a costruire l’interesse degli utenti sono quelli “aperti”, quindi i social e il blog.

Successivamente devi filtrare questi utenti in base al loro livello di coinvolgimento spingendoli in una fase intermedia del funnel in cui “nutrirli” attraverso gruppi facebook chiusi, canali e gruppi telegram.

Si arriva poi alla fase del Lancio in cui programmare una sequenza di pre-lancio per prepararli alla presentazione ufficiale del prodotto/servizio che avrà come obiettivo quello di convertire i membri più fedeli del tuo gruppo in clienti. 

 

Come creare una Community nell’area e-learning di Business in Cloud

Creare e vendere un infoprodotto, come un corso online ad esempio, non deve essere il percorso conclusivo dei tuoi clienti, ma deve essere il momento in cui instaurare con loro una relazione ancor più forte e personale. 

Quando crei un prodotto digitale con Business in Cloud hai la possibilità di creare una Community all’interno dell’area e-learning in cui i tuoi studenti potranno interagire con te e con gli altri studenti. 

All’interno di ogni singolo prodotto puoi abilitare la funzionalità di Social Learning. 

In questo modo potrai creare una vera e propria area di discussione in cui i tuoi studenti possono scrivere e caricare dei contenuti. Per ogni messaggio inviato all’interno della community, riceveranno una notifica sia i proprietari dell’Academy sia tutti gli utenti iscritti al corso/prodotto. 

Questa è solo una delle tante cose che potrai fare in Business in Cloud. Ti invito ad attivare la prova gratuita della piattaforma per scoprire in prima persona tutto quello che puoi realizzare con la nostra tecnologia.

da | Mag 13, 2022

Porta online la tua attività

Business in Cloud è la prima piattaforma italiana che ti aiuta a digitalizzare la tua professione in modo semplice e a gestirla in completa autonomia senza nessuna conoscenza tecnica.

Leggi anche