fbpx

Definire il prezzo del tuo corso online: Low Ticket, Mid Ticket, High Ticket

Definire il prezzo del tuo corso online: Low Ticket, Mid Ticket, High Ticket

da | Apr 7, 2022

Spread the love

Siamo arrivati all’incrocio più disorientante del tuo viaggio imprenditoriale: devi definire il prezzo del tuo corso online. Da qui non si scappa. Le strade sono molteplici e ognuna di queste ti porterà ad un risultato differente.

Quale prendere dipenderà molto dagli obiettivi che hai definito a monte del tuo progetto, del tuo livello di esperienza, del tuo posizionamento e del tuo bacino di pubblico.

Che tu sia un imprenditore esperto o un nuovo edupreneur pronto a lanciare i tuoi corsi online, stabilire il giusto prezzo per i tuoi infoprodotti può essere un gran mal di testa. Ma non preoccuparti, perché ho scritto questo articolo proprio per aiutarti ad individuare un prezzo che sia da un lato attraente per i tuoi potenziali studenti e dall’altro dove i guadagni siano abbastanza da produrre dei ricavi.

Quindi, iniziamo!

Il Simulatore di Guadagni

Parto dal mostrarti uno strumento molto semplice quanto utile che abbiamo sviluppato per aiutare coach, formatori, professionisti, freelance e creatori di corsi, come te, a identificare le potenzialità di guadagno dei propri infoprodotti.

Utilizzare il simulatore di guadagni potrebbe fornirti delle interessanti riflessioni in merito al prezzo del tuo corso. Ci sono tre metriche che devi prendere in considerazione:

  • Il numero di visitatori mensili al tuo sito web: Se hai già un business avviato puoi con facilità ottenere questo dato accedendo alla tua dashboard di Google Analytics. Nel caso, invece, tu sia ancora agli inizi e non hai sufficienti dati a disposizione, puoi fissare un numero indicativo, ma assicurati di essere il più possibile realista prendendo in considerazione la tua nicchia di mercato di riferimento e il traffico che riusciresti a generare. 
  • Il tasso di Conversione: in questo caso specifico è il rapporto tra il numero di visitatori mensili del tuo sito e l’effettivo numero di persone che si iscrivono alla tua mailing list attraverso un tuo Lead Magnet (Es. eBook, Consulenza Gratuita, Newsletter). 
  • Il prezzo di vendita: Questo è il motivo per cui sei qui oggi. In questa sezione devi inserire un prezzo di vendita ipotetico che avevi pensato di fissare per il tuo corso.

Il simulatore, in base ai dati da te scelti, origina il potenziale guadagno annuale e mensile che il tuo corso online potrebbe generare nel tempo.

Questo è un ottimo punto di partenza perché ti permette di schiarirti le idee ed individuare alcuni elementi che giocano un ruolo importante nella definizione del prezzo di un tuo corso.  

Le tipologia di Prezzo: le differenze

Non c’è un’unica soluzione applicabile per qualsiasi business, perché i modelli di business, le strategie di marketing e la tipologia del prodotto sono variabili aleatorie, cioè che possono assumere dei valori diversi a seconda di specifici casi.

Quindi, è utile comprendere che ci sono diversi livelli di prezzi a cui puoi far riferimento per guidarti nella scelta e definizione del prezzo di vendita del tuo corso online. 

Corsi Gratuiti: vengono di solito utilizzati per lead generation, per far conoscere le tue competenze e professionalità, e per aiutarti a posizionare come esperto del tuo mercato. Moltissimi coach e formatori utilizzano questa strategia per dare contenuti di gran valore al fine di conquistare la fiducia dei potenziali clienti.

Low ticket: sono corsi che vendi ad un prezzo molto basso, quindi hanno una bassa barriera all’ingresso. In genere, prezzo oscilla tra 1€ e 99€. I contenuti che possono rientrare in questa categoria (non è una regola fissa) sono: Videocorso per principianti, Consulenza di orientamento, Webinar generale, e-Book.

High Ticket: un corso di alto valore venduto ad un prezzo elevato in quanto riflette il valore percepito da un cliente molto esigente e che ha una capacità di spesa importante. Rientra qualsiasi prodotto o servizio che costa più di 500 €. Dai prodotti high ticket puoi ottenere un enorme margine di profitto fino a 10 volte quello di uno low, se non addirittura di più. Alcuni contenuti che puoi vendere ad un prezzo molto alto sono: Masterclass eclusive, Pacchetto di Coaching personalizzate, Eventi e Classi Online, Servizi Personalizzati, Percorsi di formazione completi.

Mid Ticket: sono tutti i prodotti il cui prezzo è compreso tra il low ticket e l’high ticket. I prodotti che puoi vendere in questa fascia di prezzo sono: Video corsi avanzati, Consulenze 1-to-1 personalizzate, Membership e Academy.

Queste sono fasce di prezzo standard che puoi utilizzare come guida per individuare in quale di queste il tuo prodotto potrebbe collocarsi. A seconda della nicchia di mercato in cui operi, queste fasce di prezzo possono variare anche di qualche centinaia di euro.

Crea una Strategia di Prezzo

Avere piena consapevolezza di chi sono i tuoi clienti ideali, qual è la loro capacità di spesa, e il loro comportamento pre e post acquisto, può aiutarti a stabilire con maggiore precisione ed efficacia il prezzo finale del tuo corso online. 

Il tuo prezzo deve essere composto da vari fattori:

  • Il valore che riceveranno i tuoi clienti:

Il tuo corso risolve un problema reale o soddisfa un forte desiderio dei tuoi potenziali clienti. Pensa ai benefici che riceveranno complessivamente dal tuo corso e individua, secondo te, un prezzo di vendita onesto.

Chiediti: quanto sono importanti i risultati che otterranno i miei studenti? Quale trasformazione avverrà nelle loro vite? Si tratta di un cambiamento che avrà un impatto totalizzante sulla loro qualità di vita – ad esempio aiuterai a migliorare l’insonnia o ad ottenere un lavoro da uno stipendio di 5.000€ al mese – oppure avrà un impatto più secondario, ad esempio aiutandoli nella scelta di un fashion style alla moda?

  • L’esperienza, le competenze e le conoscenze utilizzate per la realizzazione del corso:

Quanto tempo ci è voluto per sviluppare il corso? Quante ore hai dedicato alla registrazione delle lezioni, alla creazione di fogli di lavoro e alla creazione di risorse extra?

Quanto incide la tua formazione accademica? Quale università hai fatto? Quanti anni hai impiegato per sviluppare le conoscenze o le competenze che ora condividi nel tuo corso? Quali sono le tue esperienze lavorative? 

Ricorda che stai condividendo informazioni uniche ed autentiche che i tuoi clienti non potranno trovate altrove, perché appartengono solamente a te.

  • I costi sostenuti: diventa per un istante un commercialista.

Con la calcolatrice in una mano e il business plan dall’altra, fai due conti sui costi fissi e variabili della tua attività.

Calcola quali sono i costi annuali fissi che devi affrontare per mantenere online la tua attività. Con Business in Cloud hai a disposizione tre tipologie di piani differenti. Pensa anche ad un’eventuale spesa pubblicitaria che devi affrontare per la promozione del tuo corso attraverso partnership mirate e campagne sponsorizzate sui social e sui motori di ricerca.

  • Il tuo posizionamento attuale:

Sei già un esperto o hai bisogno di farti conoscere?

Se ancora non hai costruito la tua credibilità e notorietà online ed offline è bene che tu sappia che non venderai mai un corso high-ticket. In realtà, farai anche un po’ fatica, inizialmente, a vendere un prodotto low ticket perché la gente deve prima fidarsi di te prima di effettuare l’acquisto. Non puoi saltare le tappe. Se parti da zero, devi prima spianare il terreno e costruire delle solide fondamenta per il tuo business prima di puntare a guadagnare migliaia di euro al mese. Parti dal vendere un corso ad un prezzo accessibile a tutti con l’obiettivo non di generare profitto ma costruire il tuo posizionamento, raccogliere testimonianze, feedback e generare passa parola di qualità.

Se, invece, sei già un professionista ben conosciuto sia online sia offline, allora puoi applicare una strategia di pricing molto più mirata alla generazione di ricavi consistenti. Ad esempio, se sei un Coach esperto di Copywriter con 6 anni di esperienza alle spalle puoi tranquillamente vendere un corso online anche a 800€. 

  • La qualità finale del prodotto: 

Il tuo prodotto ha una qualità amatoriale o ha uno stile e un linguaggio molto professionale? Quanto dura? C’è una varietà di informazioni e materiali: video, documenti audio e testuali, quiz, certificazioni valide, attività, ecc? Quanto dura il tuo corso?
Offri un supporto personalizzato ai tuoi studenti? 

Rispondi a queste domande e cerca di quantificare la qualità del tuo prodotto finale.

Testa la tua strategia

L’ultimo passo per definire il prezzo giusto per il tuo corso online è fare dei test! TEST, TEST, TEST! In Business in Cloud non ci stancheremo mai di ripeterlo.

Se hai seguito i passaggi descritti in questo articolo, dovresti avere un ottimo punto di partenza per definire un prezzo di vendita che sia adatto per il tuo pubblico e per le tue tasche. 

Come qualsiasi cosa nel mondo del business, non saprai mai se funzionerà al 100% finché non lo metterai in pratica. Quindi, seleziona 3 prezzi differenti per il tuo corso online e testali per un periodo definito. E una volta che avrai dati su cosa funziona e cosa no, sarai in grado di prendere una decisione definitiva e migliore.

Se vuoi imparare di più sul mondo dell’infobusiness, ti invito ad unirti alla Community Esclusiva di Business in Cloud, così da poterti confrontare e formarti con altri imprenditori digitali.

da | Apr 7, 2022

Porta online la tua attività

Business in Cloud è la prima piattaforma italiana che ti aiuta a digitalizzare la tua professione in modo semplice e a gestirla in completa autonomia senza nessuna conoscenza tecnica.

Leggi anche