fbpx

Dieci Business Books che ogni imprenditore dovrebbe leggere

Dieci Business Books che ogni imprenditore dovrebbe leggere

da | Business

Spread the love

Warren Buffett – probabilmente l’investitore più abile dei nostri tempi – ha affermato che leggere 500 pagine al giorno è stata per lui la chiave del successo. «È così che funziona la conoscenza. Si accumula, come l’interesse composto», ha spiegato.

Questo è probabilmente il motivo per cui così tanti importanti uomini d’affari hanno fatto della lettura un rituale quotidiano. Ecco perché Bill Gates legge 50 libri ogni anno (circa uno a settimana) e Mark Zuckerberg già nel 2015 aveva iniziato l’anno con l’obiettivo di leggerne uno a settimane alterne.

Se vuoi aprirti a nuove idee, modi di pensare e a conoscenze diverse, allora la lettura diventa essenziale. E ti aiuterà negli affari, che si tratti di una combinazione di esempi dei successi di altre aziende, di lezioni su startup, o di un tomo militare di 2.500 anni che è stato conosciuto per influenzare le tattiche nelle sale del consiglio tanto quanto in guerra.

Quali sono però i 10 «Business books» che nessun imprenditore – o aspirante tale – dovrebbe farsi mancare dalla propria libreria? Vediamo insieme i più importanti.

«Business Adventures» di John Brooks
Cos’hanno in comune il disastro della Ford Motor Company da 350 milioni di dollari noto come Edsel, la rapida e incredibile ascesa di Xerox e gli incredibili scandali di General Electric e Texas Gulf Sulphur? Ognuno è un esempio di come un’azienda iconica è stata definita da un particolare momento di fama o notorietà.

Questi racconti affascinanti sono rilevanti oggi per comprendere le complessità della vita aziendale come lo erano quando accadevano gli eventi. Pensa che Bill Gates ha scritto nel suo blog,  gatesnotes, che Warren Buffett non solo lo ha raccomandato come il suo libro preferito sugli affari, ma ha effettivamente inviato a Gates la sua copia personale da leggere.

Gates scrive che oltre quattro decenni dopo la sua prima pubblicazione, «Business Adventures» rimane il miglior libro di business che abbia mai letto.

«The Intelligent Investor» di Benjamin Graham
Il più grande consulente per gli investimenti del ventesimo secolo, Benjamin Graham, ha insegnato e ispirato persone in tutto il mondo.

La filosofia di Graham di «investimento di valore» – che protegge gli investitori da errori sostanziali e insegna loro a sviluppare strategie a lungo termine – ha reso «The Intelligent Investor» la bibbia del mercato azionario sin dalla sua pubblicazione originale nel 1949.

«Il dilemma dell’innovatore: il libro rivoluzionario che cambierà il modo di fare affari» di Clayton M. Christensen
Offrendo sia i successi che i fallimenti delle aziende leader come guida, «The Innovator’s Dilemma» ti mostra una serie di regole per capitalizzare il fenomeno dell’innovazione dirompente.

«The Outsiders: Otto CEO non convenzionali e il loro modello radicalmente razionale per il successo» di William N. Thorndike


Che cosa caratterizza un CEO di successo? Molte persone ricordano una definizione familiare: «un manager esperto con una profonda esperienza nel settore».

Altri potrebbero indicare le qualità dei cosiddetti CEO di oggi: carisma, abilità comunicative virtuose e uno stile di gestione fiducioso.

Ma cosa conta davvero quando gestisci un’organizzazione? Qual è il segno distintivo di prestazioni eccezionali di un CEO? Molto semplicemente, sono i rendimenti per gli azionisti di quella società a lungo termine. «The Outsiders» è stato il numero 1 nella lista di letture consigliate da Warren Buffett nella Berkshire Hathaway Annual Shareholder Letter (2012).

«Factfulness: dieci motivi per cui ci sbagliamo nel mondo e perché le cose sono migliori di quanto pensi» di Hans Rosling, Anna Rosling Rönnlund e Ola Rosling


Quando vengono poste semplici domande sulle tendenze globali, ad esempio «quale percentuale della popolazione mondiale vive in condizioni di povertà» o «perché la popolazione mondiale sta aumentando»,  sistematicamente sbagliamo le risposte.

«Factfulness» offre una nuova spiegazione radicale del perché ciò accada, delineando i dieci istinti che distorcono la nostra prospettiva ― dalla nostra tendenza a dividere il mondo in due campi (di solito una versione di noi e loro) al modo in cui consumiamo i media, sino a come percepiamo il progresso (credendo che molte cose stiano peggiorando).

Per la cronaca, Bill Gates ha distribuito copie gratuite di questo libro ai laureati e ha  elogiato  questo come «uno dei libri più importanti che abbia mai letto – una guida indispensabile per pensare chiaramente al mondo».

«Blue Ocean Strategy, Expanded Edition: come creare spazi di mercato incontestati e rendere irrilevante la concorrenza» di W. Chan Kim and Renée Mauborgne


«Blue Ocean Strategy» sostiene che la concorrenza spietata non si traduce in nient’altro che in un sanguinoso oceano rosso di rivali che combattono su un pool di utili in calo. Sulla base di uno studio su 150 mosse strategiche (che coprono più di 100 anni in 30 settori), gli autori sostengono che il successo duraturo non deriva dalla lotta contro i concorrenti ma dalla creazione di «oceani blu» – nuovi spazi di mercato non sfruttati maturi per la crescita.

 «Come conquistare gli amici e influenzare le persone» di Dale Carnegie


I solidi consigli di Dale Carnegie, testati nel tempo, hanno portato innumerevoli persone nella scala del successo, sul piano della loro vita professionale e personale. Uno dei bestseller più rivoluzionari e senza età, «Come conquistare amici e influenzare le persone», t’insegnerà sei modi per rendere le persone come te, dodici modi per convincere le persone al tuo modo di pensare, nove modi per cambiare le persone senza suscitare risentimento, e altro ancora.

«Bad Blood: Segreti e bugie in una startup di Silicon Valley» di John Carreyrou


Nel 2014, la fondatrice e CEO di Theranos Elizabeth Holmes è stata ampiamente vista come la Steve Jobs al femminile: un brillante abbandono di Stanford il cui «unicorno» di avvio ha promesso di rivoluzionare l’industria medica con una macchina che avrebbe reso le analisi del sangue significativamente più veloci e facili. Supportato da investitori come Larry Ellison e Tim Draper, Theranos ha venduto azioni in un round di raccolta fondi che ha valutato la società a oltre $ 9 miliardi, portando il valore di Holmes a circa $ 4,7 miliardi. C’era solo un problema: la tecnologia non funzionava.

L’arte della guerra di Sun Tzu


Scritto nel VI secolo a.C., «L’Arte della Guerra» di Sun Tzu è ancora oggi utilizzato come libro di strategia militare. Napoleone, Mae Zedong, il generale Vo Nguyen Giap e il generale Douglas MacArthur dichiararono di aver tratto ispirazione da esso. E oltre al mondo della guerra, anche i guru degli affari e della gestione hanno in ogni tempo applicato le idee di Sun Tzu alla politica dell’ufficio e alla strategia aziendale.

«Inizia con il perché: come i grandi leader ispirano tutti ad agire» di Simon Sinek

Sinek inizia con una domanda fondamentale: perché alcune persone e organizzazioni sono più innovative, più influenti e più redditizie di altre? Perché alcuni richiedono maggiore fedeltà da parte di clienti e dipendenti? Anche tra i successi, perché così pochi riescono a ripetere il loro successo ancora e ancora?

Questi sono solo alcuni suggerimenti, molti alti libri andrebbero citati, lo faremo nei prossimi articoli!

Stay tuned!

da | Gen 21, 2020

Porta online la tua attività

Business in Cloud è la prima piattaforma italiana che ti aiuta a digitalizzare la tua professione in modo semplice e a gestirla in completa autonomia senza nessuna conoscenza tecnica.

Leggi anche