fbpx

Education Revolution: cos’è e perché ne abbiamo bisogno

Education Revolution: cos’è e perché ne abbiamo bisogno

da | Business

Spread the love

Education Revolution: questioni di apprendimento

Stiamo assistendo a quella che forse è la più grande “Education Revolution” della storia, un momento di grandissimi cambiamenti per quanto riguarda l’approccio allo studio e la nascita di nuove professioni: da un lato le persone che non studiano né reperiscono più le informazioni in maniera statica sulle vecchie enciclopedie ma utilizzano il web come fonte inesauribile e, dall’altro lato, si crea l’esigenza di nuove figure professionali che possano rendere il mondo dell’Internet fruibile e accessibile a tutti.

In questo clima di innovazione il gap generazionale aumenta sempre di più; eppure non è solo questione di “vecchi vs. giovani” come si potrebbe pensare: anche tra i ragazzi c’è un’alta percentuale di utenza che non sa godere appieno delle potenzialità di Internet. Per questo siamo nel pieno dell’education revolution, per il bisogno di esperti che trasferiscano le proprie competenze a chi vuole approcciarsi al futuro, ma anche affinché si formino altri professionisti qualificati.

Università, aziende, professionisti e singoli docenti stanno creando corsi online, dove le lezioni sono video, gli appunti di studio elettronici, e ci si misura con i test online. Chiunque può iscriversi ai corsi, prendere le lezioni, completare i test e ricevere un certificato al termine del corso, addirittura una laurea. Questi Massive Open Online Courses (MOOC) stanno rendendo l’istruzione fruibile a tutti coloro che desiderano imparare, indipendentemente dall’età, dalla posizione geografica o dal percorso scolastico pregresso.

Inoltre il mondo dell’istruzione online abbatte i costi, poiché insegnare e apprendere su Internet può essere fatto ad una frazione del costo dell’insegnamento tradizionale in classe. Un altro vantaggio sta nel fatto che le classi online sono scalabili: una classe di 50 può essere espansa per insegnare a 50.000. Flessibilità, mobilità, utilizzo di tecnologie multimediali, costante revisione del programma, collaborazione e discussioni interattive offrono quella marcia in più all’istruzione online, in un mondo ancora tutto in evoluzione. Nuove collaborazioni, innovazioni e progressi tecnologici stanno rivoluzionando l’insegnamento e l’apprendimento e, chiaramente, l’istruzione online è parte integrante del futuro dell’educazione.

I maggiori formatori italiani con un grande business online

In questo panorama molti professionisti, che ci hanno visto lungo, hanno dato il via a un business proficuo e inarrestabile, nomi come Max Formisano, Marco Montemagno, Dario Vignali, Lorenzo Ait, Mik Cosentino, Gianluigi Ballarani, Roberto Re. Vediamo chi sono.

Max Formisano: chi è e cosa fa

Viene definito “il formatore dei formatori”, perché dalla sua scuola per esperti sono venuti fuori alcuni dei nomi oggi più riconosciuti in campo nazionale.

Nel 2003 ha fondato la Max Formisano Training, che al momento è l’azienda numero 1 in Italia per imparare a parlare in pubblico, a fare formazione ad alti livelli e a gestire meglio il proprio tempo e la propria produttività.

È possibile seguirlo nei suoi 3 corsi live o nel portale online “Max Formisano Elite Club”.

Marco Montemagno: chi è e cosa fa

Sulla sua pagina da oltre un milione di follower pubblica un video al giorno. Argomenti: il web, la sua grande passione insieme alle start up. Lui stesso ne ha fondate diverse, e le ultime due sono Slashers e 4books, la prima è una community a servizio di quei professionisti che vogliono migliorare sé stessi e il proprio business, mentre la seconda è una sorta di libreria online dove è possibile ascoltare e apprendere i concetti chiave di un libro.

Di “Monty”, come anche lui stesso si auto-nomina, possiamo dire che è un grande marketer che sa utilizzare al meglio il web per raggiungere clienti.

Dario Vignali: chi è e cosa fa

Dario, seppur sia un giovanissimo (classe 1991), è uno dei marketer più influenti del momento. Sin da ragazzino era appassionato di inbound e outbound marketing, di SEO, social media marketing, web influence, affiliate, e tutti quegli argomenti allora sconosciuti ai più, tant’è che il suo blog, agli esordi, non aveva quasi seguito, finché non lo ha rivoluzionato eliminando il superfluo e iniziando a parlare di argomenti che in Italia non aveva ancora toccato nessuno.

Oggi Dario guadagna grazie alle sue passioni, attraverso libri e corsi che tiene lui stesso e il suo team. Gira il mondo e documenta i luoghi che visita e le attività che svolge attraverso la pagina Facebook e il canale Instagram.

Lorenzo Ait: chi è e cosa fa

Lorenzo Ait è un personal coach e consulente aziendale che si occupa anche di start up aziendali, attraverso il suo “Smart Business Lab”, di cui è CEO e founder, un progetto con l’obiettivo di supportare imprenditori e startupper, aiutandoli a realizzare le loro iniziative imprenditoriali, dando ordine alle idee strutturandole e affiancando i progetti, anche di quelle persone che continuano a rimandare per motivi economici o per la mancanza delle competenze necessarie.

Mik Cosentino: chi è e cosa fa

Mik Cosentino nasce come campione di nuoto che, a seguito di un infortunio, ha dovuto reinventarsi. Così ha sfruttato il potere del web e ha posto le basi per un business milionario. Si definisce un “infoimprenditore” che, attraverso i suoi corsi, trasmette le sue competenze ai suoi allievi per insegnar loro a crescere nel mondo del web.

Gianluigi Ballarani: chi è e cosa fa

Anche lui è un giovane imprenditore, con il motto “Io non cerco clienti, li creo”. È partito da zero, fiutando le potenzialità del web; oggi è presidente di Hotlead, un’agenzia specializzata nel Web Direct Marketing che circa 1000 clienti, appartenenti a più di 100 ambiti merceologici diversi. Nel suo libro “Creare Clienti” Gianluigi spiega, utilizzando un linguaggio semplice e comprensibile anche ai non addetti ai lavori, come funziona il Marketing Diretto sul web.

Roberto Re: chi è e cosa fa

Roberto è sicuramente il mental coach numero 1 in Italia: con oltre 25 anni di esperienza, i suoi corsi contano più di 350.000 partecipanti distribuiti in migliaia di giornate d’aula e centinaia di Personal Coaching. È uno dei soci fondatori di HRD Training Group, società leader in Italia nella formazione manageriale e comportamentale, della quale è Master Trainer. È stata la prima società italiana di formazione a produrre audio, videocorsi e corsi multimediali online. I suoi libri hanno superato le 600.000 copie vendute, posizionandolo tra i maggiori guru internazionali del settore.

Nel 2006 è stato conduttore dell’unica trasmissione televisiva italiana sullo sviluppo personale “Leader di te stesso”, andata in onda sul circuito nazionale Odeon Tv e SKY con picchi di oltre 700.000 telespettatori a puntata.

Ha anche prodotto il primo film sulla leadership, “The Leadership Factor”.

Conclusioni

Il futuro è qui, e bisogna farsi trovare pronti, sia chi ha già un business avviato e sia chi vuole fare partire la propria attività imprenditoriale.

da | Giu 17, 2019

Porta online la tua attività

Business in Cloud è la prima piattaforma italiana che ti aiuta a digitalizzare la tua professione in modo semplice e a gestirla in completa autonomia senza nessuna conoscenza tecnica.

Leggi anche