fbpx

I termini del digital marketing che devi assolutamente conoscere

I termini del digital marketing che devi assolutamente conoscere

da | Digital Marketing

Spread the love

I termini del digital marketing sono moltissimi: il digital marketing è un settore molto complesso e professionale, e dunque ovviamente pieno di termini tecnici precisi e dettagliati, che devi assolutamente conoscere per poterti orientare nel mare di nozioni, concetti, guide, manuali, annunci di lavoro, e-mail da clienti, collaboratori e soci e così via che inonda le giornate di chiunque si affacci a questa professione e non.

Dunque, per non essere costretto a trascorrere le ore lavorative con un glossario costantemente a portata di mano, ti conviene imparare almeno i termini più importanti, diffusi ed utili, nei quali ti imbatterai spesso nella tua professione e che devi saper decifrare immediatamente, sia per risparmiare tempo che per evitare fraintendimenti e il modo migliore e più rapido per farlo è proprio quello di seguire questa nostra guida.

I termini del digital marketing: social media, motori di ricerca ed e-mail

Iniziamo con i termini legati a queste tre prime categorie: social media, sempre più importanti per pubblicizzare il proprio business e trovare clienti, motori di ricerca, ossia il primo aspetto al quale si deve pensare quando si crea un sito, e per finire e-mail, il principale mezzo di comunicazione in ambito lavorativo digitale. Iniziamo con i primi:

  • Social Media Marketing – SMM: si tratta di quel metodo di fare marketing e pubblicità attraverso account sui vari social network tramite post, storie e così via, per raggiungere fette d’utenza enormi
  • Social Media Manager: colui che si occupa del Social Media Marketing del quale parlavamo poc’anzi
  • Social Advertising: una delle costole del Social Media Marketing, ossia quella basata sull’utilizzo di inserzioni a pagamento, e quindi più visibili dei normali post, sui succitati social network
  • Hashtag: è appunto un tag, un’etichetta da applicare a qualsiasi forma di contenuto sui social, che sia una foto, uno stato o qualunque altra cosa, tramite il simbolo # seguito dall’argomento che accomuna tutti questi elementi. Permette delle categorizzazioni molto rapide ed efficaci, ed inserirne uno virale è un ottimo metodo per avere più visibilità.
  • Like: è una dichiarazione di gradimento fatta da un utente a un contenuto social.
  • Follower: è un utente che decide, per l’appunto, di seguire un profilo social, mostrando i suoi post nella sua home e in alcuni casi ricevendo notifiche ogni volta che uno viene pubblicato.

Adesso passiamo ai motori di ricerca, che all’apparenza possono sembrare degli strumenti molto semplici, ma in realtà nascondono tanti segreti:

  • Search Engine Marketing – SEM: è l’insieme di tutte le pratiche che servono ad aumentare la visibilità e il traffico che un sito internet riceve sul web. È detto anche SEA (Search Engine Advertising)
  • Search Engine Optimization – SEO: Il SEO è una branca del SEM, e consiste in un insieme di tecniche e attività che consentono di aumentare il traffico organico del tuo sito, articolo o in generale di un contenuto web in modo che balzi in cima ai risultati dei motori di ricerca quando qualcuno digita al loro interno la keyword (letteralmente parola chiave, ossia quella che riassume l’argomento che stai trattando) che è collegata ad esso
  • Search Engine Results Page – SERP: la pagina dei risultati alla quale il motore di ricerca ti indirizza quando digiti una parola al suo interno

Passiamo infine al mondo delle e-mail, ossia il metodo di comunicazione digitale più diffuso al mondo, soprattutto in ambito lavorativo:

  • Direct E-Mail Marketing – DEM: si tratta di quel metodo di fare marketing e pubblicità attraverso l’invio di e-mail al pubblico.
  • Newsletter: sono delle e-mail, di solito inviate in modo sistematico determinati giorni della settimana, che informano i clienti o comunque chiunque si sia iscritto ad esse delle ultime novità, offerte e informazioni riguardanti la propria azienda.

 

I termini del digital marketing: l’advertising

Un’altra serie di termini molto importanti sono quelli riguardanti il display advertising, ossia gli annunci pubblicitari e i metodi con i quali essi vengono mostrati al pubblico, che possono essere di svariate tipologie e modalità. Iniziamo:

 

  • Annunci pubblicitari digitali – Banner: sono gli annunci pubblicitari che vedi nei siti internet, solitamente nei lati, e possono essere di varie tipologie: grafici, con foto e testo, solo foto, animati o statici, e così via, ma sempre, ovviamente, cliccabili per poter arrivare al sito di destinazione che pubblicizzano, che viene invece definito Landing Page
  • In Stream Video Ads: annunci pubblicitari in forma di video inseriti, a loro volta, in altri video, o all’inizio, o alla fine o durante, come delle vere e proprio pause pubblicitarie. Spesso e volentieri durano pochi secondi o altrimenti, dopo poco dal loro inizio, possono essere interrotti con un click.
  • Out Stream Video Ads: annunci pubblicitari in forma di video inseriti, però, in contenuti non video, principalmente semplici pagine internet
  • Adserver: si tratta di strumenti, principalmente software, che servono a gestire gli annunci pubblicitari sul proprio sito, la loro corretta visualizzazione e formattazione, e a valutarne il numero più consono
  • Impression: il numero di visualizzazioni ed utenti raggiunti da un banner pubblicitario su un sito
  • Click Through Rate – CTR: è la percentuale di click ricevuti da un banner in relazione alle visualizzazioni, ossia le succitate impression. Ad esempio, se su 100 visualizzazioni si ottengono 30 click, quel banner ha un CTR del 30%
  • Conversion Rate: è la percentuale di persone che, una volta giunta sulla landing page, dopo compie un’azione, come comprare il prodotto o sottoscrivere un abbonamento
  • Bounce Rate: è la percentuale di persone che non procede oltre la landing page, chiudendola senza addentrarsi ulteriormente nel sito
  • Return of Investment – ROI: è il guadagno economico che il processo di advertising fa ottenere al sito, calcolato in relazione ai costi che quest’ultimo comporta.

P.S. Ti Aspettiamo nella Community Italiana dei Professionisti Digitali

Entra nel nostro Gruppo Facebook Privato in cui avrai accesso a live di formazione gratuite settimanali tenute dai nostri migliori coach, strategie di marketing digitale e supporto da parte di tutta la nostra community di professionisti che stanno digitalizzando la propria attività esattamente come TE.

>> Clicca sul Link e Lasciaci la Tua E-Mail per Ricevere la Password di Accesso

da | Ago 4, 2020

Porta online la tua attività

Business in Cloud è la prima piattaforma italiana che ti aiuta a digitalizzare la tua professione in modo semplice e a gestirla in completa autonomia senza nessuna conoscenza tecnica.

Leggi anche