fbpx

La Sequenza di Email Automatiche che ogni Business Digitale Dovrebbe Possedere

La Sequenza di Email Automatiche che ogni Business Digitale Dovrebbe Possedere

da | Digital Marketing

Spread the love

Non sai come comunicare con il tuo utente una volta che si è iscritto alla newsletter? Sei capitato qui per caso e nemmeno ti sei mai posto questo quesito?

Sappi che sei davvero una persona fortunata perché nelle prossime righe ti rivelerò delle strategie di email marketing che in molti ignorano ma che possono davvero farti ottenere dei risultati superiori alla media.

Parliamo proprio di come avviare una conversazione con un possibile cliente.

Interessante, no?

Ecco, in questo articolo parleremo di sequenza di benvenuto di una newsletter o, in generale, di una lista di email.

Vedremo come costruire e cosa scrivere in una Sequenza Fondamentale che rappresenta il punto di partenza della relazione con il futuro cliente.

Se hai sempre pensato che le newsletter non vengono aperte da nessuno allora continua a leggere per scoprire cosa scrivere nelle prime email che invii all’utente per far sì che apra anche le successive!

 

Serve davvero inserire una sequenza di email automatiche non appena l’utente si iscrive alla newsletter?

“Non voglio inviare troppe email, tanto nessuno le legge!” – “Ho la casella piena di messaggi e anche io non li leggo mai, non voglio fare lo stesso con i miei iscritti!”

Questi sono soltanto alcuni dei dubbi che passano per la testa a chi si avvicina all’email marketing per la prima volta.

A proposito, se stai avviando la tua strategia di Lead generation, potrebbe servirti questo articolo:

Come Creare una Landing Page per Lead Generation Davvero Efficace

In effetti, ai meno esperti potrebbe sembrare che troppe email, soprattutto se inviate a ridosso dell’iscrizione, posso portare ad un perdita di interessa da parte dell’utente.

Sarà vero?

La risposta, come nella maggior parte dei casi, è: DIPENDE.

Dipende da cosa?

Principalmente le persone non aprono una mail perché non trovano interesse in ciò che troveranno all’interno o non hanno grossa fiducia nel professionista.

Se ricevi un’email di valore da un professionista che apprezzi, piuttosto non la aprirai subito ma la metterai nei preferiti per rileggerla in seguito.

No?

Per cui ciò che fa la differenza è la comunicazione stessa, cioè come lo diciamo, di cosa trattiamo fa tutta la differenza nel successo della nostra strategia di email marketing.

Ciò a cui voglio dare risposta oggi è proprio che cosa scrivere nelle prime email inviate ai nostri iscritti affinché possano interessarsi a nostri contenuti.

Seguimi.

 

Come si inserisce la sequenza di email di benvenuto all’interno di una strategia digitale

Una sequenza automatizzata di benvenuto è un tassello molto importante di una strategia di marketing digitale perché è la primissima impressione che gli utenti hanno di te.

E’ uno spartiacque che serve a decidere se riceveranno oppure no le tue comunicazioni future.

Ora, non voglio metterti ansia da prestazione, però sappi che lo scopo di questa sequenza è proprio selezionare e filtrare utenti che realmente sono disposti a proseguire nei nostri confronti e spingerli ad aprire le email successive o passare su altri canali dove possiamo meglio comunicare con loro.

Insomma, non sono email che vanno scritte a caso ma ben ponderate.

Soprattutto in ciascuna dobbiamo tener presente di inserire elementi che possano incuriosire e far aprire la mail successiva.

Andiamo a vedere come strutturarla insieme nel prossimi paragrafo!

 

Sequenza Fondamentale: La sequenza di email automatiche che ogni business digitale dovrebbe possedere

Ogni newsletter o lista di email marketing che si rispetti deve partire con una Sequenza Fondamentale.

Cos’è la Sequenza Fondamentale di Email di Benvenuto?

Un gruppo che va dalle 3 alle 5 email, totalmente automatiche che si innescano nel momento in cui l’utente si iscrive ad una determinata lista che hanno il compito di creare empatia con l’utente, fargli comprendere che può trovare risposta ai suoi problemi e continuare a seguirci.

Insomma, so che può sembrare scontato, ma una sequenza del genere serve proprio per raccontare la nostra storia e interessare il lettore.

Le solite cose noiose devono essere totalmente escluse, gli elogi nemmeno considerati ma dobbiamo adottare uno storytelling fresco, inserire aneddoti della nostra esperienza personale e anche, se necessario, errori e passi falsi.

Insomma, per costruire la tua sequenza fondamentale comincia innanzitutto a prendere carta e penna, scrivi 3 eventi curiosi, fallimentari, eccezionali e accattivanti della tua esperienza professionale.

Abbatti tutti i filtri e le barriere, non pensare ad essere composto. Le storie ovattate non piacciono più a nessuno e non creano empatia!

Adesso andiamo a vedere insieme cosa scrivere in ciascuna delle prime 3 email che invierai alla tua lista di contatti!

 

Email 1

La prima email è la più importante. E’ quella in cui darai le istruzioni per accedere al contenuto gratuito proposto in fase di iscrizione, spiegherai chi sei, cosa fai e perché le persone dovrebbero seguirti.

Non solo.

Devi anticipare qualcosa della mail successiva e dare un motivo abbastanza accattivante per aprirla!

Email 2

Nella seconda email il protagonista è un problema cardine che hai affrontato nella tua attività.

In questo contenuto, farai leva sul dolore che hai provato, sulla situazione difficile in cui ti sei trovato e, nel racconto, devi far venir fuori elementi comuni all’esperienza dell’utente a cui ti stai rivolgendo.

Qui puoi linkare risorse esterne oppure lasciarla come email puramente descrittiva. Alla fine annuncerai che nella prossima email racconterai la soluzione del problema.

Email 3

Nella terza email presenti la soluzione, come hai risolto il problema e perché hai deciso di insegnarlo a tua volta.

Indica il prossimo step che deve compiere l’utente nei tuoi confronti come, ad esempio, seguiti sui social, leggere le newsletter settimanali o andare sul blog, e puoi anche inserire una piccola offerta commerciale per cominciare a trasformare in clienti quelli più coinvolti.

 

sequenza fondamentale di email automatiche

 

Sei pronto a creare la tua sequenza fondamentale di email automatiche?

Ora hai tutte le carte in regola per creare la tua prima sequenza di email super efficace.

Ti prego di non sottovalutare questo passaggio e di impegnarti al 100% nella stesura dei testi, condividendo anche eventi scomodi o che non racconteresti mai in pubblico.

Se non ne hai di particolari, puoi sempre romanzare accaduti di minor portata o prendere spunto da quanto successo a colleghi.

Ricorda che la stessa struttura può essere ampliata fino ad inglobare fino a 5 email.

Condividi la tua pagina di acquisizione contatti nei commenti per essere d’ispirazione ad altri professionisti che stanno scrivendo la propria sequenza fondamentale.

A presto!

 

P.S. Ti Aspettiamo nella Community dei Professionisti Digitali

Entra nel nostro Gruppo Facebook Privato in cui avrai accesso a live di formazione gratuite settimanali tenute dai nostri migliori coach, strategie di marketing digitale e supporto da parte di tutta la nostra community di professionisti che stanno digitalizzando la propria attività.

> Clicca sul Link e Lasciaci la Tua E-Mail per Ricevere la Password di Accesso

 

>> Leggi anche: Vendere Infoprodotti Online: Come Fare e da Dove Partire

da | Apr 30, 2021

Porta online la tua attività

Business in Cloud è la prima piattaforma italiana che ti aiuta a digitalizzare la tua professione in modo semplice e a gestirla in completa autonomia senza nessuna conoscenza tecnica.

Leggi anche